Google+ Followers

Collaborazione cercasi

Questo Blog accetta di testare qualsiasi prodotto! Seguirà poi dettagliata recensione! Se vuoi che io testi il tuo prodotto o per qualsiasi altra info clicca su "Contattami".

giovedì 13 marzo 2014

La bona usanza

Cari amici,
oggi voglio parlarvi di una generosa e particolare azienda marchigiana! La Bona Usanza!
Qualche settimana fa durante le mie attività di ricerche mi sono imbattuta nella pagina di questa azienda e guardando cosa producevano mi si è illuminato lo sguardo perchè alcuni prodotti mi hanno riportato alla mia infanzia, a quando passavo quasi tutta la giornata con la mia dolce nonna materna!

Questa Cooperativa nasce nel cuore delle colline del Verdicchio.
Dal 1996 a Serra de'Conti, un piccolo centro sulle colline marchigiane, opera un gruppo di appassionati desiderosi di salvare dal rischio di estinzione legumi, cereali, dolci, salse che sono stati alla base della storia alimentare di questo territorio. Cibo, salute, biodiversità insieme al piacere della convivialità, alla memoria, alla valorizzazione del nostro patrimonio enogastronomico: sono questi i cardini intorno ai quali si muove la Cooperativa La Bona Usanza.
Quest'azienda produce diversi prodotti quali ad esempio 
  • Cicerchia
  • Ceci
  • Fagiolo Solfino
  • Granoturco Quarantino
  • Lonzino di fico
  • Sapa
  • Agresto
Quasi non ci speravo ma dopo poco dal loro contatto ho ricevuto cotanta abbondanza di prodotti:
Un sacco di bei prodotti ed in più ricette ed una bella cartolina con i paesaggi delle Marche!
In particolare come potrete vedere nella foto seguente, ho ricevuto Fagioli, Cicerchia, Ceci, Farina di mais, Biscottini di mais, Lonzino di Fico e Sapa (Nettare d'Uva)..
Adesso vi parlerò in particolare  del Lonzino di Fico e poi vi lascerò con una ricettina sfiziosa che ha come protagonista la Cicerchia ce vi consiglio di cercare ed acquistare presso la Cooperativa La Bona Usanza...
In verità inizialmente credevo il lonzino fosse un salume perchè era messo sotto vuoto ed aveva proprio la forma di un salamino e non di rado li ho visti avvolti in foglie poi leggendo tra gli ingredienti non venivano menzionate carni o aromi e quindi qualcosa mi sfuggiva poi ho deciso di provarlo e Magiaaaa
è un dolcinoooo!!! E' uno sfiziosissimo dolcino a base di fichi secchi impastati con anice, mandorle e noci tritate, avvolto in foglie di fico e legato con filo di lana. Questo è uno dei prodotti che mi ha riportato, come vi scrivevo all'inizio, alla mia infanzia in quanto da piccola mettevamo a seccare i fichi interi su stecchette ricavate da canna selvatica!!! La Bona Usanza consiglia di servire questo particolare dolce con la Sapa ovvero una sorta di sciroppo ricavato dall'Uva molto ricca in zuccheri che viene utilizzata anche nella preparazione di torte alla frutta con mele o pere, crostate alla frutta, lonzino di fico, panna cotta o gelato alla crema o alla vaniglia, macedonia di frutta fresca, formaggi stagionati o erborinati. 

Un altro prodotto che mi ha piacevolmente riportato all'infanzia e che ho cucinato qualche giorno fa è la Cicerchia. Io ho chiamato questo piatto Zuppa ricca di Cicerchia in quanto prevede l'utilizzo di diversi ingredienti che spesso però abbiamo in casa!!!
Come spesso faccio non vi darò dosi precise perchè per certi tipi di ricette "vado ad occhio"...

Ingredienti: 
  • Cicerchie lessate
  • Olio EVO q.b. a coprire leggermente il fondo della vostra pentola
  • 1 cipolla media o mezza cipolla grande
  • 1 rametto di rosmarino fresco
  • cubetti di guanciale a piacere
  • 1 bicchiere di passata di pomodoro
  • Sale q.b
Procedimento:
  1. Innanzitutto lessate le cicerchie seguendo le indicazioni riportate sulla confezione
  2. Affettate abbastanza sottilmente una cipolla e rosolatela in Olio Evo insieme ai cubetti di guanciale
  3. Quando tutto sarà ben rosolato e croccante aggiungete la passata di pomodoro e lasciate ritirare ed insaporire bene
  4. A questo punto aggiungente al sughetto che state preparando 3/4 delle cicerchie che volete utilizzare e lasciate andare a fiamma lenta.
  5. I restanti legumi passateli al mixer, aiutandovi se serve con dell'acqua di cottura degli stessi, aggiungendo poi le foglioline di rosmarino sminuzzandole finemente con l'aiuto del mixer! 
  6. Aggiungere la purea così ottenuta ai legumi che stanno cuocendo in pentola, aiutandovi a raggiungere la giusta consistenza aggiungendo acqua di cottura delle cicerchie.
  7. Quando tutto è ben amalgamato regolate di sale, mescolate il tempo di farlo assorbire poi impiattate aggiungete un filo d'olio e servite subito!!!
Buon appetito!!!

Cosa aspettate, visitate il sito:
e passate a mettere un Like ed a sbirciare la loro pagina FB La Bona Usanza 

Spero di esservi stata utile, alla prossima!!!!!